Fake News su Facebook: Obama bacchetta Zuckerberg

Secondo il Presidente uscente la diffusione di notizie false ha condizionato l’ultima campagna elettorale. La società di social media sta lavorando per risolvere un problema dilagante.

L’ex presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha affrontato una volta per tutte il discorso delle Fake News su Facebook con il diretto interessato, Mark Zuckerberg. La critica del politico riguarda la diffusione di notizie fuorvianti e false, in particolare su Internet, che hanno caratterizzato la campagna delle elezioni presidenziali 2016:

“C’è tanta disinformazione ed è impacchettata molto bene, sembra uguale sia se la vedi su una pagina Facebook che in televisione. Se tutto appare senza distinzioni, non sapremo mai da cosa ci dobbiamo proteggere”. Nonostante una ricerca della Stanford University, i cui risultati dimostrano che solo una piccola parte di americani si è informata sui social network, molti detrattori di Trump lo hanno accusato di aver vinto le elezioni grazie alle Fake News su Facebook.

Una tendenza che non poteva passare inosservata, alla quale Zuckerberg sta cercando di porre rimedio. È una linea sottile che separa il monitorare e scovare le Fake News su Facebook e incappare dalla censura. Tra gennaio e aprile di quest’anno, la società di social media ha introdotto nuovi strumenti che aiutano gli utenti a discernere quali sono notizie credibili.