Cari Studenti,

Mi chiamo Fabrizio Milazzo e sono il Direttore Commerciale della Digital Combat Academy.

Ho aperto questa scuola insieme al mio amico e Socio Federico Sbandi, Direttore Accademico, perché ho individuato un problema nel sistema lavorativo.

Ho iniziato il mio percorso professionale a 18 anni, prima ancora di arrivare al diploma, perché avevo voglia di sporcarmi le mani da subito. Sono stato contattato da un’azienda che cercava venditori porta a porta, ovviamente retribuiti a provvigione. La mia esperienza è durata poco perché l’unico obiettivo di questa azienda era vendere, a tutti i costi. Ho imparato una prima lezione: nella vita avrei potuto vendere solo prodotti e servizi nei quali credevo davvero.

Una volta ottenuto il diploma vengo preso a lavorare per un concessionario di auto. Passo dunque dalla retribuzione per provvigione allo stipendio fisso. Anche qui la mia esperienza è durata poco perché l’azienda non badava minimamente alla soddisfazione di noi dipendenti. Ho imparato una seconda lezione: nella vita avrei avuto come priorità il benessere lavorativo delle persone intorno a me.

Infine finisco a lavorare in un’azienda di data entry. Assaporo nuovamente il gusto del posto fisso ma con una mentalità sempre più imprenditoriale. Per questo propongo modifiche gestionali ai processi di lavoro, e cerco di ottimizzare il lavoro di tutti ben al di là delle mie mansioni operative. Dopo due anni cedo, e mi licenzio, quando vedo che la mia proattività creava più mal di pancia che sorrisi. Ho imparato una terza lezione: nella vita avrei voluto gestire anche il lavoro degli altri, non solo il mio.

Nel frattempo coltivo la mia passione per il benessere fisico e mentale. Faccio sport a livello agonistico nel pugilato e nelle MMA, e mi specializzo in pesistica e corpo libero fino a raggiungere un grande risultato sportivo. Divento istruttore di Calisthenics.

In tutto questo mi rendo conto che non sarei stato più disposto a prendere ordini, per giunta sbagliati. Inoltre coltivavo da troppo tempo il desiderio di avere qualcosa di mio, di lavorare alle mie condizioni, e dopo aver messo un piccolo capitale da parte negli anni sapevo di essere pronto per farlo. Si trattava, ora, di aspettare il momento giusto e capire in quale settore investire in una città bella ma complessa come Roma. Era tempo per me di fare impresa.

Inizio a ricevere proposte di tutti i tipi. Alcune di queste erano inconsistenti, altre sembravano valide ma mi venivano proposte da persone inaffidabili. A un certo punto ne arriva una da un mio compagno di banco del liceo, Federico Sbandi, con cui ero rimasto in contatto lungo tutto questo periodo. Con Federico ho sempre condiviso esperienze di vita, visioni di business e anche passioni sportive. Erano anni che parlavamo di fare impresa e, per scherzo, ci chiamavano anche Socio. Dopo che Federico mi ha presentato il suo piano di business per una scuola di marketing digitale scherzo è diventato realtà. Nel gennaio 2017 io e Federico abbiamo fondato la Digital Combat Academy Srl e siamo diventati Soci per davvero.

Il progetto era semplice e al contempo ambizioso. Si trattava di un progetto di lungo termine che prevedeva l’apertura di una sede a Roma nel 2017, a Milano nel 2019 e a San Francisco nel 2022. Sposava perfettamente la mia visione per cui se oggi vuoi fare impresa e crescere in modo solido non puoi rimanere ancora alla tua città, e neanche al tuo Paese, bensì devi inseguire il mercato, ampliare le tue conoscenze ed essere disposto a viaggiare. La Digital Combat Academy soddisfaceva ogni mio desiderio di fare impresa.

Oggi lavoro come Direttore Commerciale della scuola. La nostra struttura aziendale è snella ma funzionale perché Federico si occupa della qualità dell’offerta formativa mentre io mi occupo di far quadrare i conti. Non dimentichiamoci, infatti, che una scuola prima di essere tale è un’azienda, e come tutte le aziende deve rispettare le logiche severe del mercato per stare in piedi economicamente. Per questo mi occupo di determinare le politiche di pricing, gestisco le attività amministrative e da qualche tempo vendo anche servizi di consulenza digitale a PMI e liberi professionisti.